Matrix – Il Terzo Occhio


Matrix - Alex Shatra - Aurorarmonica


Non molti sanno che Matrix in realtà non è un soggetto dei fratelli Wachowsky, bensì è un racconto a fumetti di Sophia Stewart.

I Wachowsky non hanno fatto altro che prendere (in modo poco virtuoso) il soggetto di S.Steward e trasformarlo in una Trilogia.

Il titolo originario dell’Opera è: “Il Terzo Occhio”

Poco è rimasto del vero significato dell’opera, è stato infatti presentato al pubblico come un film d’Azione pieno di effetti speciali che all’epoca non si erano mai visti…

Tra una scazzottata e l’altra, inseguimenti, sparatorie, sesso e altre amenità artefatte in computer grafica sorgono vari messaggi

Se si riesce ad ascoltare i dialoghi con una Seconda Attenzione si scopre che sono densi di rivelazioni assolutamente importanti.

Impossibile elencare tutti i significati…cercherò però di fare una sintesi…

Il nome del protagonista:

  • Iniziamo dal nome del protagonista: NEO, anagramma di ONE, Uno, Uno con se stesso…Questo nome viene usato al di fuori della Matrix, è la sua vera natura assoluta,
  • Guarda caso c’è chi si ostina a volerlo ridurre ad un Individualità definita e relativa, chiamandolo Mr. Anderson
  • Ad un’altro livello di realtà invece viene chiamato L’Anomalia

Gia qui dovrebbe far pensare sulla natura illusoria della nostra identità

Proseguendo troviamo la Guida:

  • Il suo nome è uno solo: Morpheus 
  • Rappresenta il maestro, che si palesa quando è il momento giusto
  • Propone una Scelta…”pillola rossa o pillola blu?”, davvero ti accontenti di quello che conosci o vuoi entrare nella tana del bianconiglio?
  • E’ lo starter, la scintilla che innesca il processo di trasformazione, non è l’artefice della trasformazione stessa, ma bensì è l’innesco
  • E’ la Fede, il Sogno, l’Intuizione.

E il Compagno:

  • Il suo nome unico e molteplice al tempo stesso: Trinity
  • Non rappresenta altro che l’altra faccia della guida e il propulsore stesso dell’uno.
  • Lega assieme due mondi…
  • E’ Coraggio, Azione e Amore

Questa Trinità (si proprio quella) forma un veicolo di cambiamento e trasmutazione, ogni membro di essa è parte della trinità e al tempo stesso è la trinità stessa…la somma delle energie dei singoli tre è immensamente inferiore al potere dell’insieme.

Il veicolo si trova all’esterno di Matrix (Samsara, Illusione, Velo di Maya, chiamatelo come vi piace di più…), sono i risvegliati che rendendosi conto dell’illusione sono anche in grado di manipolarla…creando Strutture

Le Strutture:

  • Le strutture sono forme mentali, totalmente dipendenti dalla Matrice, devono essere Compilate e Caricate, non alterano l’illusione, semplicemente inseriscono delle informazioni extra in essa…
  • Sono Zattere Illusorie che servono ad arrivare ad una meta…una volta compiuto il loro compito non hanno motivo di essere conservate.
  • Le Zattere fungono da momenti di crescita e apprendimento…ma sono solo uno strumento

L’Oracolo:

  • E’ quello che nelle culture indigene Americane è chiamato: il Coyote
  • Esso ha il dominio delle dinamiche di Causa ed Effetto
  • Vede le varie diramazioni temporali e i vari universi di possibilità
  • Non agisce di persona, ma crea delle diramazioni e dei bivi nel percorso.
  • E’ l’Avatar della Guida
  • La sua natura è Assoluta, non manifesta, il relativo viene manifestato dall’UNO con le scelte…

L’Agente Smith:

  • Nome generico, privo di identità e sentimenti, prende forma in qualsiasi persona
  • E’ la Paura
  • Si occupa di mantenere l’ordine, rimuove le anomalie.
  • E’ il software che perpetra l’illusione
  • Non ha volontà o identità propria, è la fonte della Forma Pensiero
  • E’ un emanazione dell’Architetto

L’Architetto:

  • E’ quella cosa che ci ostiniamo erroneamente a chiamare Dio
  • E’ colui che ha creato l’illusione, in un modo talmente perfetto che è quasi impossibile accorgersene…
  • Vuole farti credere di essere il Demiurgo Creatore
  • Quando viene sfidato dall’UNO ogni volta si perfeziona e diventa sempre più inattaccabile ad ogni fallimento del protagonista, vi ricordate la frase: “Ce ne sono stati altri 6 prima di te, e hanno tutti fallito..” !
  • L’architetto vede tutte le possibili realtà contemporaneamente (vedi gli infiniti schermi quando NEO va a colloqui con il demiurgo..)

E’ ora interessante chiedersi: “Che differenza ci sia tra i precedenti 6 e L’UNO?”

E’ facile capirne la differenza: Mentre i 6 usavano Strutture (divenendo mere anomalie), l’UNO è capace di plasmare l’illusione, rendendo prive di valore le leggi che la governano…

<TO BE CONTINUED(?)—>


 

Ci sarebbe moltissimo altro da dire, ma per ora fermiamoci qui…magari in futuro se a qualcuno interessa proseguiremo…altrimenti, beh potete sempre gioire delle sparatorie, delle scazzottate e degli effetti speciali…in fondo,la pillola Blu è pur sempre un vostro diritto! 🙂

-Alex-

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...